AMORE DI LONTANO di Martoz

**CLICCA SU -amore di lontano- PER LEGGERE LA RECENSIONE SU INSTAGRAM.

*SEGUIMI SUL PROFILO INSTAGRAM comics.country

Edito da Canicola

La prima volta con Martoz è simile alla vera prima volta con la donna dei tuoi sogni, quella donna tanta desiderata e che come per magia è divenuta tua; il paragone è perfetto e in simbiosi con gran parte del fumetto, un racconto che sicuramente ha molto da dire concettualmente parlando. Iniziando la lettura è impossibile non far caso all’eleganza con cui l’autore scrive, un’eleganza che ritroviamo anche nelle scene di sesso più forti, dove Martoz carica di un’erotismo spropositato, elegante e mai ridicolo, quell’atto primitivo che mette l’uomo sullo stesso livello degli animali, lasciando da parte ovviamente il sentimento. I protagonisti sono Antares e Jaf, due uomini che vivono in periodi storici differenti, uno nel XII secolo e l’altro in quello che dovrebbe essere il presente o comunque un periodo molto vicino al nostro, ma la particolarità su cui è basata la trama, e su cui l’autore può mettersi in mostra è la forza che spinge entrambi alle proprie azioni.. questa forza ha la forma di una donna, che fa vivere i due in uno stato onirico molto simile! Nemmeno il tempo di iniziare il fumetto e ti ritrovi nell’ultima pagina col sorriso sulla bocca, questo accade perché Amore di Lontano attrae sempre più al suo interno – anche nel senso profondo del significato – il lettore, che si lascia trasportare dall’anatomia surreale ed unica con cui l’autore narra questa storia, ma allo stesso modo è altrettanto particolare la scrittura, la quale va a braccetto con la parte illustrata del fumetto. Le donne rappresentate sovrastano per grandezza e potenza gli uomini, come a sottolineare l’aurea divina da cui sono avvolte, rendendole quasi irraggiungibili; le matite di Martoz sono uniche e per quanto queste siano lontane dall’anatomia canonica e reale dei corpi, architettura, oggetti ecc, riescono comunque a rendere sensuali e forti le scene erotiche dei protagonisti, e allo stesso tempo sono altrettanto potenti le espressività raffigurare sui visi di ogni personaggio all’interno del fumetto.
Amore di Lontano è un fumetto erotico narrato da Martoz con un’eleganza inaudita!

di Luca Amato

Annunci

LE INCREDIBILI AVVENTURE DI BRODOWSKY: In Fuga dallo Show Business. di Marco Galli –

**CLICCA SU -liadb- PER LEGGERE LA RECENSIONE SU INSTAGRAM.

*SEGUIMI SUL PROFILO INSTAGRAM comics.country

Edito da Progetto Stigma e Eris Edizioni

Un musicista ormai in rovina, un contratto in scadenza e un conto alla rovescia di una settimana prima di fuggire dallo show business; un 40 pagine gestite dall’autore in modo eccellente, uno storytelling ed una trama ammaliante che ti attirano sempre più all’interno del fumetto come la forza di gravità di un buco nero. Apri l’albo e Brodowsky si presenta a te lettore, mostrandoti l’incipit della trama su cui si baserà il racconto; a portare il cantante faccia a faccia con il suo manager è Perfect Kelly, ormai stanca dei tantissimi viaggi in giro per l’universo.. arrivati sul pianeta, Brod. ha il tempo di pensare ai vecchi tempi, alle possibili opportunità future e a quanto faccia schifo il pianeta su cui è atterrato! Un ultimo show per tirare su qualche soldo, l’esibizione finale che chiuderà per sempre la carriera di Brodowsky; una settimana per prepararsi all’evento, un conto alla rovescia narrato da Galli con una pagina per giorno in modo esaustivo. Con una particolare somiglianza a Ziggy Stardust, l’autore fa esibire Brod. nel suo ultimo spettacolo, ed è proprio al termine del concerto che inizia la sua fuga.. da qui abbiamo ancora metà fumetto a disposizione, tutto si fa più movimentato con colpi di scena che non mancheranno durante la fuga. Marco Galli non vuole farti affezionare al protagonista, non vuole emozionarti, ma ti racconta una storia originale, e con una certa distanza i ruoli del narratore e dell’ascoltatore si uniscono in un punto ben preciso: l’intrattenimento. Questo credo che sia un esempio di come una buona storia debba essere costruita, non per forza un fumetto/libro ( o quello che volete ) deve suscitare emozioni in chi osserva, infatti se strutturata come si deve tutto quello che basta è l’intrattenimento. Un fumetto breve, di qualità, scritto con la passione per questo genere, l’ennesima prova di stile di questo autore.

di Luca Amato

NECTAR di Davide Bart. Salvemini

**CLICCA SU -nectar- PER LEGGERE LA RECENSIONE SU INSTAGRAM.

*SEGUIMI SUL PROFILO INSTAGRAM comics.country

 

Edito da Sciame Press

Con un breve flashback di un atterraggio d’emergenza andato a buon fine su un pianeta sconosciuto, il protagonista ci narra quel poco che riesce a ricordare mostrandoci la sua intensa avventura, che potrebbe essere durata un paio d’ore o addirittura tantissimi anni; il corriere spaziale è attratto e allo stesso tempo terrorizzato dagli abitanti ( e non solo ) del pianeta, infatti dopo lo schianto inizia la sua corsa alla sopravvivenza / esplorazione.. sta a noi lettori giudicare una volta arrivati al finale! Sicuramente un ottimo fumetto da tutti i punti di vista, narrativamente l’autore crea una trama classica per questo sci-fi made in Italy, mentre le illustrazioni non fanno altro che riportarci alla mente Jesse Jacobs e DeForge, ma ciò non toglie il piacere di scoprire e magari anche appassionarsi a questo stile, reso in fin dei conti molto personale, appunto riconoscibile all’istante! Il fumetto scorre e tra tavole e tunnel diagonalmente labirintici la parte visiva sovrasta quella narrativa, merito della scelta accurata dei colori; il fatto che la grafica prevalga sulla narrazione non è difetto, proprio perché stiamo parlando di un classico visto e rivisto in mille salse! Fate comunque attenzione al prossimo corriere che si presenterà a casa vostra in tuta iperbarica!

di Luca Amato

RUFOLO di Fabio Tonetto

**CLICCA SU -rufolo di fabio tonetto- PER LEGGERE LA RECENSIONE SU INSTAGRAM.

*SEGUIMI SUL PROFILO INSTAGRAM comics.country

Rufolo, il fumetto a natura propria!

Lontanissimo dai generi prediletti del salottino di Comics Country, RUFOLO è riuscito a stregarmi, e non essendo appunto un tipo di fumetto che seguo con costanza – diciamo che mi ritrovo a leggere queste storie quasi per caso – il destino ha fatto arrivare l’ennesima pubblicazione firmata Eris Edizioni nella mia libreria.

Edito da Eris Edizioni – prima edizione 2016 – 12.50€, 104 pagine!

Apro la prima pagina e non trovo le solite vignette in cui la storia viene imprigionata dai fumettisti, no, qui tutto è libero, il disegno sopratutto, espressivo e comprensibile a prima vista, ogni oggetto / personaggio ha la totale libertà di movimento all’interno della pagina, il design dei protagonisti è ammaliante, ogni mossa è fluida, cartoonizzata esplicitamente, tutto sembra gommoso, lucido e a tratti pare di avere a che fare con palloncini gonfiabili, insomma durante la lettura ho avuto più volte la voglia di toccare tutti le creature di questo fumetto. Avevo in mente di leggere l’albo un pò alla volta – decisione dettata dalla mia paura d’aver speso soldi a cazzo – e invece no, inizio e finisco il volume in un’unica tirata; dialoghi / disegni / storie e tutto il resto scorrevoli da far paura, con degli schemi ben delineati, dove ogni creatura vive in questa raccolta composta da più racconti in piena libertà, collegate a loro volta ad altre creature, oggetti o altro ancora. All’inizio della lettura sono apparentemente estraneo a questo mondo, ma dopo aver letto due pagine, per magia senza particolare fatica mi sono ritrovato catapultato negli schemi di RUFOLO, ed è pazzesco il modo in cui l’autore è riuscito rendere tutto plausibile, pur avendo a che fare con siparietti surreali e ricchi di una fantasia molto divertente, a volte anche dura, buttata lì non per caso ma per quello schema naturale di cui RUFOLO si nutre! L’assenza o la lontananza dalla realtà è paradossale, perché per quanto la logica e la naturalezza delle storie siano aliene al nostro modo di pensare o di vivere alla fine tutto quadra, in un modo o nell’altro sento questo universo come mio,  un qualcosa che esiste realmente e Fabio Tonetto è il creatore di tutto ciò!

di Alessio Fermanelli

SADBØI di Berliac Yungqin

SADBØI, il fumetto stupefacente!

Ordinato su consiglio di alcuni “amici fidati”, qualche giorno fa mi sono ritrovato a leggere questa storia sulla quale non avevo nessuna aspettativa precisa non conoscendo l’autore, anche se alla fine è stato amore! SADBØI non è altro che una storia di sofferenza e riscatto, conseguenza di emarginazione dovuta al razzismo vero e proprio verso il diverso in tutte le sue forme, nella religione, nella sessualità, nell’etnia e chi più ne ha più ne metta!

SADBØI
Edito da Canicola Edizioni, 152 pagine, 16€! – maneggiare con cura indossando qualunque tipo di protezione, potrebbe sciogliervi le mani –

Assistenti sociali, affidamenti ad estranei in cerca di un figlio e carcere minorile sono i primi affetti che riceverà il nostro protagonista appena sbarcato nella terra che in teoria avrebbe dovuto dare una svolta alla sua vita e quella dei suoi cari, ma tutte le novità assieme al suo triste passato lo porteranno ad essere l’uomo che è oggi; in carcere il nostro protagonista riuscirà a riscattarsi entrando nelle grazie dell’agente Elakhzauris, dimostrando d’avere un grosso potenziale artistico al quale l’agente non potrà rinunciare. Nell’arte e nel crimine il ragazzo cerca redenzione, riuscendo a realizzare qualcosa di spettacolare in cui prima non era riuscito nessuno: sfruttare il crimine come forma d’arte, tema abbastanza centrale del fumetto su cui l’autore si soffermerà più volte! Le prime pagine dell’albo ci portano nella galleria dove avverrà la mostra di SADBØI, ma non appena l’evento sta per iniziare Berliac ci catapulta in un flashback narrativo riguardante il passato del ragazzo, da quello più recente agli spaventosi incubi che in pieno giorno lo hanno tartassato per anni, attimi che lo hanno segnato per tutta la vita, e situazioni in cui è stato deriso come immigrato già dalla più tenera età; infatti ogni bambino ha diritto ad un’infanzia spensierata e felice, ma questo non è il caso del nostro protagonista, così nelle pagine che seguono ci viene mostrata la cruda realtà che SADBØI deve affrontare ogni giorno della sua vita. Qui, precisamente nella parte centrale del fumetto mi sono innamorato di Berliac e della sua scritturapungente e intelligente, seria con temi sociali importanti e attuali come appunto l’immigrazione, condita da una leggera spruzzata di comicità, la quale non rende il tutto pesante e noioso o persino scontato. Il finale del fumetto è altrettanto intelligente e anche se chiude la maggior parte dei punti centrali e non della trama, comunque lascia spazio ad una buona dose di riflessioni su cui il lettore continuerà a rimuginare dopo aver terminato la lettura, cosa che darà un peso importante al significato che l’autore esterna con questo lavoro; infatti terminata la lettura, il lettore non avrà a che fare con un vuoto o comunque non riuscirà a dimenticare tanto facilmente questa storia, sopratutto perché è alto il valore morale piazzato all’interno del fumetto. L’estetica del racconto e quindi la parte grafica del pacchetto che stringiamo tra le mani è appunto molto simile a quella dei manga, da qui il genere: gajin manga, ovvero artisti occidentali che si affacciano ed usano uno stile orientale; devo dire che il fumettista è riuscito a stupirmi, lo stile è in pratica “giappo”, abbastanza semplice, ma allo stesso tempo dotato di un’impronta propria e riconoscibile!

Sicuramente recupererò un pò di roba di questo fumettista, sperando nel frattempo che qualche altro editore nostrano porti i lavori precedenti a SADBØI!

by: Luca Amato

 

GIDEON FALLS di Lemire e Sorrentino

GIDEON FALLS

” Un giovane ragazzo che soffre d’agorafobia e ossessionato dalla cospirazione tra i rifiuti della città, e un prete Cattolico che ha vissuto in un paesino dove tutti nascondono degli oscuri segreti saranno coinvolti dalla misteriosa leggenda di The Black Barn – La Fattoria Nera -, un luogo che si suppone sia portatore di morte e follia.. ” 

GIDEON FALLS debutterà per Image Comics a Marzo 2018, Jeff Lemire Andrea Sorrentino Green Arrow / Old Man Logan ) tornano quindi in coppia assieme al colorista Dave Stewart con un horror che ci terrà incollati alla lettura!

*Alcune immagini del fumetto.

gf2gfgf1gf4

by: Luca Amato

Rivoluzione Coconino

Fresca Notte Coconino

coco.png

Dalla Fresca Notte Coconino ieri sera – live sull’account instagram – sono uscite tantissime notizie interessanti, tutte presentate dal nuovo direttore editoriale Francesco D’erminio in arte Ratigher, sotto le lucine del palco dell’Alcazar! 

Cult, Warp Flag sono le tre divisioni editoriali che non seguiranno i contenuti ma il formato dei fumetti, con autori già affermati ed esordienti; la linea gekiga invece sarà diretta da Vincenzo Filosa, il quale andrà anche a creare una serie tutta sua proprio per questa collana che continuerà la sua pubblicazione. Tre figure seguiranno invece il lavoro degli autori, sono: Gipi – LRNZ e Paper Resistance. 

Di seguito un pò di titoli annunciati che vedranno la pubblicazione tra il 2017 e il 2018:

  • Stupor Mundi di Nejib. 
  • Faremo Senza Paesaggio dopo la battaglia di Manu Larcenet. 
  • Market Day di James Sturm.
  • Colville di Steven Gilbert.
  • How to survive in the north di Luke Healy titolo targato Nobrow, casa editrice Inglese con cui Coconino collaborerà dall’uscita di questo titolo.
  • Cosplayers di Dash Shaw.
  • Noah Van Sciver uscirà con un fumetto dal titolo ancora sconosciuto.

Molti saranno ovviamente i titoli di autori Italiani, ad esempio Appunti di una storia di guerra di Gipi uscirà con una nuova edizione, Il Cacciatore Gracco è il fumetto con cui debutterà Martoz, di Filippo Scozzari Guido Buzzelli saranno pubblicati altri fumetti inediti e non, Marco Taddei Simone Angelini nel 2018 debutteranno invece con una storia horror dal titolo ancora sconosciutoSimon Hanselman inaugurerà la divisione Flagaltri autori Italiani che debutteranno nelle varie divisioni invece sono: Dr. Pira – Davide Toffolo – Maicol & Mirco – Manuel Fior – Lorenzo Ghetti – Vittoria Moretta – Zuzu. 

Vedremo inoltre fumetti on-line creati ad esempio dallo stesso Ratigher e dalla debuttante Vittoria Moretta, verrà alla luce – fine 2018 – anche Coconino Show, uno show dedicato ovviamente ai fumetti che andrà ad unire ancora di più il rapporto tra Fandango Cinema/Film Coconino Press; ultima ma non meno importante è la nascita di una rivista annuale, che sicuramente si dimostrerà un progetto molto interessante!

by: Alessio Fermanelli